Home L’Itas Città  Fiera si prepara alla partita di domenica in casa contro l’Argentario (Trento)

L’Itas Città  Fiera si prepara alla partita di domenica in casa contro l’Argentario (Trento)

Da sola in testa alla classifica. Qui non c’entra la fortuna. Qui è questione di testa, di qualità  e di gruppo. Difficile trovare qualcosa che non funzioni in un’Itas Città  Fiera che macina punti partita dopo partita. Ci sono sicuramente aspetti da migliorare, ma in un momento come questo non posso muovere alcuna critica alle ragazze. Marco Gazzotti, all’indomani dell’entusiasmante vittoria contro Ospitaletto, si gode il primato e analizza lo straordinario inizio di campionato della squadra. L’unica cosa da fare è evidenziare ciò che di positivo è stato fatto fino ad ora – continua Il merito è delle giocatrici e della società , che anche domenica ha organizzato al meglio la trasferta.
L’ultima prestazione (con Molinaro e Pozzoni strepitose) ha entusiasmato pubblico e club. Non amo parlare delle singole giocatrici aggiunge Gazzotti ma devo dire brave alle ragazze che entrano a gara in corso: stanno dando il massimo.
Tutto gira per il verso giusto e la solidità  del gruppo sta facendo la differenza. Le giocatrici si allenano dal 22 agosto, passano molte ore insieme e questo di certo aiuta – spiega Gazzotti Ognuna di loro mette a disposizione il proprio bagaglio tecnico e tutte hanno la stessa voglia di lavorare per un obiettivo comune. La fortuna del tecnico è anche di avere giovani che non passano il tempo a lamentarsi nel caso di un’esclusione o di un cambio. Come in ogni squadra qualche scelta può non piacere, ma le ragazze hanno un carattere positivo afferma il tecnico, che poi avverte Non c’è una differenza abissale tra chi gioca sempre e chi no e nell’arco della stagione ci sarà  bisogno di tutte.
Il 12 novembre, alle 18 a Martignacco, l’Itas Città  Fiera affronterà  l’Argentario (Trento). E’ una squadra molto scomoda, formata da ragazze dai nomi poco altisonanti, ma giovani e agguerrite conclude Gazzotti Giocano bene, hanno una battuta che mette in difficoltà  e l’allenatore sa perfettamente come prepararle.
Insomma, servirà  un’altra partita ad alto livello. La conferma arriva anche dal presidente Bernardino Ceccarelli: L’Argentario ha atlete interessanti, tra cui le friulane Braida e Visentini – dice Le ragazze dovranno continuare a mantenere alta la guardia e a fare attenzione.
La società  spera di rivedere l’atteggiamento messo in campo contro l’Ospitaletto (Una partita straordinaria sia per l’intensità  che per l’agonismo messo in campo) per non interrompere l’ottimo percorso fatto fino ad ora.
Siamo riconoscenti per quello che sono riuscite a fare nell’ultima partita: ci stanno davvero sorprendendo afferma ancora Non ci aspettavamo un inizio campionato così e siamo molto contenti. Dopo i complimenti alle giocatrici (Si vede il salto di qualità  di Pozzoni, domenica ha fatto un partitone; Molinaro, seppur con qualche acciacco, è stata per la terza volta la miglior realizzatrice e per un centrale non è cosa da poco), il presidente ha concluso sottolineando il lavoro del tecnico. Gazzotti è stato bravo, ha saputo gestire la stanchezza delle atlete e a scegliere di conseguenza.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno si avvalgono di cookie per:
– il corretto funzionamento del sito
– generare delle statistiche di navigazione
– mostrarti pubblicità in modo non invasivo
Proseguendo la navigazione su questo sito acconsenti all’uso dei cookie.