Home VOLLEY B1: Argentario – Itas Città  Fiera

VOLLEY B1: Argentario – Itas Città  Fiera

ARGENTARIO A. Bonafini, Pucnik, Visintini, A. Mazzon , Barbazeni, Dorigatti (libero), Braida, Cardoni, G. Bonafini, Tomasi, Tiosavljevic, G. Mazzon, Ragni. All. Maurizio Moretti.
ITAS CITTA’ FIERA Caravello (capitano), Pozzoni, Frison, Cibin, Molinaro, Fedrigo, Chiodo, Presello, Gennari, Martinuzzo, Pecali, De Nardi (libero), Fabbro. All. Marco Gazzotti.
Arbitri: Angelo Raffaele Calabrese, Davide Ugolotti
Note: durata set 20′, 22′, 22′.

TRENTO Una vittoria confezionata in poco più di un’ora di gioco. Un altro 3-0 netto. L’Itas Città  Fiera batte l’Argentario (17-25, 14-25, 16-25) e conquista altri tre punti fondamentali per la classifica. Nonostante il buon momento di forma delle padrone di casa, che arrivavano da 6 vittorie consecutive, la trasferta pomeridiana a Trento ha mostrato ancora una volta la superiorità  delle ragazze friulane, capaci di sfoderare un gioco aggressivo e veloce. Crolla l’imbattibilità  casalinga delle trentine. Ora le partite vinte da Caravello e compagne diventano 16, su 18 gare giocate.

Il sestetto che scende in campo è formato da Gennari in regia, Pozzoni opposto, Caravello e Fedrigo in banda, Martinuzzo e Molinaro al centro. Il libero è De Nardi.
L’Argentario parte subito con convinzione (6-3), ma le ragazze di Gazzotti non si fanno da parte: trovano prima il pari (7-7) e poi il vantaggio con l’ace di Molinaro (11-13). Il set prosegue con un buon Martignacco e si chiude con l’ace di Gennari.
L’Itas ricomincia alla grande (0-6) e riesce a consolidare il vantaggio anche grazie al doppio ace di Pozzoni (3-12). Il time out e le varie sostituzioni da parte di Moretti non cambiano l’andamento della gara: con l’attacco di Molinaro arriva il 5-19. Le ragazze della Libertas Martignacco commettono qualche errore e spingono Gazzotti a chiamare tempo (11-22). Nessuna paura, però: il set, che vede anche l’ingresso in campo di Frison, è nelle mani di Caravello e compagne (14-25).
Il terzo periodo inizia in equilibrio (4-4), poi l’Itas Città  Fiera mette la freccia (muro di Gennari sul 6-9) e costringe il tecnico di Argentario a richiamare le sue ragazze in panchina. I tre punti di vantaggio diventano quattro con Fedrigo (10-14), così arriva il secondo time out di Moretti. La schiacciatrice, con un gran attacco da posto quattro, fa avanzare ancora l’Itas (12-18) e una volta al servizio porta la squadra friulana a + 7 (ace del 14-21). Il set si chiude sul 16-25 grazie all’errore in battuta delle padrone di casa.

La miglior realizzatrice è Molinaro con 13 punti, poi Fedrigo con 10, Caravello con 9, Martinuzzo e Pozzoni con 6 e Gennari con 5.

Durante la vigilia c’era un po’ di paura – commenta a caldo il presidente della Libertas Martignacco, Bernardino Ceccarelli – invece la squadra, compatta e concentrata, ha sfoderato un gioco bello e aggressivo e nulla hanno potuto gli avversari. Con un ritmo così alto, le squadre che ci affrontano hanno serie difficoltà  a prendere le misure.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno si avvalgono di cookie per:
– il corretto funzionamento del sito
– generare delle statistiche di navigazione
– mostrarti pubblicità in modo non invasivo
Proseguendo la navigazione su questo sito acconsenti all’uso dei cookie.