Home VOLLEY B1: IL COMMENTO POST GARA (ITAS CITTA’ FIERA – ANTHEA VOLLEY VICENZA)

VOLLEY B1: IL COMMENTO POST GARA (ITAS CITTA’ FIERA – ANTHEA VOLLEY VICENZA)

MARTIGNACCO Bisogna valutare quando l’errore è determinato da una tua mancanza o dall’avversario che ti mette in grande difficoltà . Parte da qui, Marco Gazzotti, nel commentare la prima sconfitta della stagione delle sue ragazze. Insomma, a Martignacco, l’Anthea Volley Vicenza ha vinto meritatamente. Abbiamo commesso diversi errori nel primo set e vincerlo poteva essere determinante visto com’è andato poi il secondo dice il tecnico – Ma bisogna riconoscere la qualità  dell’avversario: l’Anthea Volley Vicenza ha ricevuto e murato benissimo. Hanno giocatrici di qualità  e si è visto. Secondo Gazzotti la squadra veneta è stata costruita per vincere il campionato. Tolto il palleggiatore tutte le altre hanno giocato titolari in A2 – aggiunge Noi abbiamo ragazze che affrontano il campionato di B1 per la prima volta: non è una giustificazione, ma io non voglio buttare la croce sulle mie giocatrici perché per una volta hanno fatto una partita al di sotto delle loro possibilità .
Fino ad ora l’Itas Città  Fiera ha fatto sette partite ottime. Questa volta, invece, la squadra ha faticato a muro e al servizio (Nell’ultimo set eravamo un po’ sfiduciate) e l’attacco è stato meno efficace del solito. Domenica le nostre avversarie hanno giocato meglio di noi: ma ci può stare, quando ti scontri con squadre più forti è giusto che perdi. Probabilmente con una prestazione come questa contro un altro club avremmo vinto conclude Gazzotti Ricordiamo sempre, però, che non siamo costruite per essere gli ammazza-campionato.

Sabato 9 dicembre, l’Itas Città  Fiera giocherà  contro l’Iseo Serrature Pisogne (Brescia) alle 20.30. Un’altra gara delicata quella contro la squadra di coach Bonollo, quinta a 15 punti.
Archiviata la sconfitta di domenica, che magari si poteva evitare con qualche errore in meno, pensiamo ai prossimi due incontri dice il presidente, Bernardino Ceccarelli Le ragazze devono ritrovare fiducia e motivazioni: solo così potranno riproporsi con lo spirito delle prime sette partite. Nessun dramma, ma in B1 si deve giocare con convinzione e con massima concentrazione.
Il pullman partirà  da Martignacco alle 13.30.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno si avvalgono di cookie per:
– il corretto funzionamento del sito
– generare delle statistiche di navigazione
– mostrarti pubblicità in modo non invasivo
Proseguendo la navigazione su questo sito acconsenti all’uso dei cookie.